IL PARAGONE

Sono Paragone, sono una figura retorica. Così mi hanno detto. Ho sempre mal di testa per il continuo lavoro di raffronto che faccio per natura. Non riesco mai a scegliere una cosa al primo colpo. Se vado in un ristorante passo mezz’ora a decidere tra i tagliolini tonno e limone o la pasta corta con sugo semplice e melanzane. Devo sempre fare il Paragone. Faccio un’analisi dei vantaggi e degli svantaggi tra pasta lunga e pasta corta. Metafora, una mia amica anche lei figura retorica, mi  dice sempre che quando esce con me si rompe i coglioni ovviamente in senso metaforico.  Io poi non la capisco. Certe volte mi dice che sono un deficiente. Allora le chiedo se sta facendo la Metafora. Mi risponde “no, se dicevo che eri coglione allora era una metafora”. “Allora grazie” le dico. Certe volte ci raggiunge in centro città per la passeggiata del sabato un’altra amica, Allegoria, sempre figura retorica come noi. Pure lei non è che sia normale. Ogni cosa che deve dire è tutto un programma. O la ascolti bene o non capisci un cazzo di quello che dice. Per dire vado sull’altro marciapiede a vedere una vetrina dove ho visto delle belle scarpe ti spara un “Compagni, attraverserò il fiume di metallo e sull’altra sponda troverò le slitte, in uno scrigno di vetro, che mi porteranno sino alla prima rondine.” Per questo ho sempre mal di testa. Poi Allegoria mi chiede pure quali scarpe secondo me sono meglio…. E dai lo sai che ora devo fare il Paragone!!

2 pensieri su “IL PARAGONE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...