LA CGIA DI MESTRE

Sai quando ci sono quelle giornate brutte? Che il cielo è nero e sta per piovere? Beh ero in camera mia che cercavo delle vecchie carte tra gli scheletri nell’armadio e mi  è sembrato di vedere un fantasma del passato. Per fortuna era solo lo spettro della recessione. Mi sono tranquillizzato.

Ho acceso la radio per sentire un po’ di musica ma ho beccato il notiziario economico di una emittente nazionale. La onnipresente CGIA di Mestre mi conferma che quello che avevo visto era proprio lo spettro della recessione. Bene, la giornata non si presenta al meglio. Penso scherzando tra me e me che forse è meglio chiamare Luisa, la mia compagna, dovesse essere scappata con qualcuno. Mi risponde. …Faccio “Ehi pensavo che per completare la giornata in modo perfetto ora mi dirai che mi tradisci con Ettore, quello dell’agenzia viaggi..” pausa. Silenzio “Chi te l’ha detto?”

“Cosa?” “ che ho una storia con Ettore” “Cazzo ma ho detto così per dire!”

“Invece è vero.”

“Ma porca puttana, la CGIA di Mestre quando si tratta di dire stronzate non bada a spese e invece le previsioni serie quelle che cambiano la vita alle persone, niente. Ma vaffanculo”

“Abbiamo una storia da qualche tempo. Da quando fu organizzata la gita a Venezia con la scuola.”

“Scommetto che siete passati da Mestre”

“Sì ma che c’entra?”

“C’entra c’entra. Alla CGIA dormono, e che cazzo. Passate pure davanti a loro e quelli non riescono a fare uno straccio di previsione”

“Scusa ma mi sembri più incazzato con la Cgia di Mestre che con me”

“E come mai questa storia con questo Ettore…”

“Sai il fascino dell’uomo esploratore, viaggiatore..”

“Ma dai ma che esploratore di ‘sta minchia…che quello lì tre pulmann tiene per portare le signore pie della chiesa ai pellegrinaggi…mò esploratore. Se il padre non faceva il terno al lotto col cazzo che teneva i tre pulmann. Ora doveva stare in piazza a giocare a scopa con i pensionati.

“Eh tu allora che hai 28 anni, laureato e disoccupato? Eh? Come ti metti? Lo sai che la CGIA di Mestre ha detto che tu rientri nella fascia degli scoraggiati, quelli che non cercano più lavoro?

“Ma che cazzo ne sà la Cgia di Mestre che sono scoraggiato.. che non riesce neanche a prevedere che tu e il tuo piccione viaggiatore stavate facendo il tour dell’amore nella splendida terra dei Dogi”

“Beh chiudiamola qui. Ci vediamo e ne parliamo domani”

“Non lo so. Se arriva la recessione, come dice la CGIA di Mestre, io vado dai miei a mangiare. Salutami il giovane esploratore Tobia”

“Si chiama Ettore… si chiama . Non Tobia”

“Ma era una battuta…è una canzone di Francesco De Gregori… quanta ignoranza”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...