IL CORDON BLEU

“Sei un bugiardo. Non è vero che sono così. Mi fai vedere un’immagine che non è quella vera. Non sono così grossa. Guarda questo tubino nero come mi scende bene e poi invece guardo te e non mi piace. Mi fai gli occhi piccoli e neanche allineati e invece ieri sera lui mi ha detto che ho gli occhi grandi e luminosi. Ed anche che il tubino nero mi stava un amore.”
“Ma tu credi a me che sono uno specchio o a lui che ti guarda con gli occhi colmi di desiderio e di passione?”
“Specchio ma tu hai fatto il classico a scuola? Usi certi termini così ricercati….”
“Bella mia, Io sono solo una superficie riflettente. Restituisco solo quello che mi viene dato, non aggiungo, non modifico, non tolgo…. E’ importante come ti vedi tu…. E soprattutto come ti vede lui”
“Mi piaci specchio, parli bene. Sei molto sincero…troppo. Ma va bene così.”
“Beh bella mia allora prendi dall’armadio quella gonna grigio antracite che hai messo alla cena di lavoro del mese scorso, la giacca blu di Max Mara e una camicia bianca con la collana etnica piccolina e lo farai morire, ah cerchietti medi e capelli mossi, tipo Meg Ryan in Harry ti presento Sally, non so se mi spiego”
“Mmmhhh….Mi hai convinto. Ora mi preparo e sono da te in 5 minuti”
“Oh…per il trucco non fare casini, un velo deve essere e non ti impiastricciare, mi raccomando”
“Rossetto?”
“Leggero, quando socchiudi la bocca deve sembrare un Cordon Bleu della Findus, rosa tenero appena accennato”
“Specchio poi mi dirai che ne sai tu della Findus e del cordon bleu.”
“Facevo parte di un gruppo di specchi in un supermercato ed ero davanti al banco dei surgelati. Poi il market ha chiuso e sono finito in un mobile che tu hai comprato ed eccomi qui; dai vai a prepararti, ti aspetto.”
“Beh eccomi…..come sembro?”
“Stai molto bene, very nice……lui sarà colpito, resterà piacevolmente meravigliato…puoi andare, stasera al rientro mi racconterai”
“Grazie per i consigli, ma tu guardi sempre tutto quello che faccio?”
“Si, ma solo quando lo fai davanti a me, sono solo uno specchio…..e ricorda la bocca come un cordon bleu, se arriva a pochi centimetri da te non capirà più niente…….”
“Ma tu sei sicuro di mettere la bocca come un cordon bleu??”
“Sicuro, l’istinto primitivo li porta subito verso il cibo, poi viene il resto. Buona serata”
“…ma quante ne sai….. ciao specchio…ti lascio la luce accesa così puoi riflettere, sì….riflettere…giusto”

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...