SOLO PER ADULTI

In questo post userò dei termini forti e me ne scuso sin da ora. Ma riportare la realtà è importante.

I dialoghi della mattina al mercato rionale di frutta e verdura a Bari prestano il fianco ad interpretazioni dubbie.

Intanto, per prepararsi a  capire meglio,  la prima operazione  da fare è semplificare come si fa in matematica. Tutte i generi di frutta e verdura in vendita bisogna portarli al singolare. Si usa dire la cicoria e non le cicorie, si dice la zucchina e non le zucchine, anche se poi ne dobbiamo prendere molte. Così continuando non si dice le patate ma la patata.

La patata per modi di dire e retaggi culturali si presta alle prime interpretazioni di dubbio gusto.

Un signore distinto indicando alla fruttivendola le patate reclama insoddisfatto… “L’ultima volta che me l’hai data non sono rimasto contento ”

La fruttivendola senza scomporsi lo guarda con lo sguardo complice e sussurra senza farsi sentire dagli altri clienti “Vieni che oggi lo prendo da dietro” (parlando del sacchetto di patate da 5kg).

Questo non è un invito a consumare un fugace rapporto contro natura tra le cassette di legno vuote nel retro del negozio ma invece un gesto di grande rispetto e di cura del cliente.
Quando un fruttivendolo o una fruttivendola la prendono da dietro è la dimostrazione che vi riservano la frutta o la verdura che non danno a tutti ma solo ai clienti top, quindi quelli con cui c’è già grande intimità, e come potrebbe essere diversamente?

 

Un pensiero su “SOLO PER ADULTI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...