beauty-solari-bambini_980x571

PROTEZIONE 30

Lo so, lo so che non è il momento. Fa freddo. Siamo ancora tutti coperti. Ma la crema solare al mare mi ha sempre affascinato. Ormai sono tante, di tanti colori e per ogni temperatura.

Spalmare la crema è un rito,  è come usare un linguaggio non verbale…..si capiscono tante cose, le persone comunicano spalmandosi la crema.
I ragazzi in amore se la spalmano dappertutto con gli occhi chiusi consumando interi flaconi e ignorando le persone circostanti si dichiarano senza parole.
Le mamme la spalmano ai bambini ma se si potesse leggere il loro pensiero …“quanto è bello l’amore mio morbido morbido che così non si scotta e ora si mette a giocare e non mi rompe le palle che devo leggere l’ultimo Vanity Fair”
Le coppie consolidate se la spalmano con calma, con movimenti lenti e solo sulle parti più delicate parlando di dove andare a cenare, cosa mangiare e quali amici chiamare.

Alla fine per le coppie molto avanti nella relazione invece funziona così:
Lei “ mi spalmi la crema sulla schiena?”
Lui “ sì un minuto” sta finendo il 4 orizzontale
Lei “ devo stare molto al sole senza crema?” dopo 30 secondi
Lui “ho detto un minuto…..eccomi”
Lui prende la crema la spruzza sulla schiena di lei ed incomincia a stendere il prezioso unguento protezione 30 (prezzo di listino 25 euro).
Spalma sulle spalle, scende sui fianchi e poi inizia a spalmarla sui glutei mentre il suo sguardo si fa furbetto.
Lei “avevo detto sulla schiena…cosa c’entra ora il culo…..che poi è pure costosa ‘sta crema….”
Lui “ Vabbè dai….un po’ di trasgressione….” Ridacchiando
Lei “ la prossima volta che vuoi trasgredire comprala tu” strappandola via di mano a lui e sventolandogli lo scontrino della farmacia sotto gli occhi.
Lui “anche davanti vuoi che la spalmi?” ripete il furbetto
Lei “Ma tu sempre la testa lì hai?” scuotendo la testa scoraggiata
Lui “La metti anche a me sulla schiena?” osa il furbetto
Lei “Ma è necessario?” con una smorfia schifata
Lui “ dai sennò mi brucio…..e poi perdo la pelle nel letto a casa”
Lei “tanto che ti frega…sono io che pulisco…”

Lei prende la crema e gliene mette un dischetto sul centro della schiena……lo stende per un raggio di 5 cm e poi dice “l’altra te la puoi spalmare tu…io vado a stendermi”

E lui con un po’ di crema viene lasciato al sole mentre come un contorsionista indiano cerca di arrivare a quel poco di crema posizionato al centro della schiena per stenderlo meglio…

O tempora o “amores”.

 

 

 

Un pensiero su “PROTEZIONE 30

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...