PROTEZIONE 30

Lo so, lo so che non è il momento. Fa freddo. Siamo ancora tutti coperti. Ma la crema solare al mare mi ha sempre affascinato. Ormai sono tante, di tanti colori e per ogni temperatura. Spalmare la crema è un rito,  è come usare un linguaggio non verbale…..si capiscono tante cose, le persone comunicano spalmandosiContinua a leggere “PROTEZIONE 30”

IL FARO DI ULLAPOOL – Fine

Lanark. Il vecchio cotonificio. Dopo un momento di rara tenerezza, Susan e Thomas sono entrati in quell’unica casa illuminata dell’antico villaggio. Ora sono lì dentro. C’è da parlare. Thomas ha detto che deve raccontare qualcosa di importante. L’aria fuori è fresca è c’è un odore di bosco fortissimo che si fonde con quello della legnaContinua a leggere “IL FARO DI ULLAPOOL – Fine”

SOLO PER ADULTI

In questo post userò dei termini forti e me ne scuso sin da ora. Ma riportare la realtà è importante. I dialoghi della mattina al mercato rionale di frutta e verdura a Bari prestano il fianco ad interpretazioni dubbie. Intanto, per prepararsi a  capire meglio,  la prima operazione  da fare è semplificare come si faContinua a leggere “SOLO PER ADULTI”

LE TELEFONATE

“Fate silenzio! Papà ha una telefonata di lavoro.” “Mamma come sei antica. Si dice che ha una conference call. Oppure una conf-call.” “Vabbè dovete stare zitti lo stesso.” Tutti sanno che oggi una delle modalità per fare riunioni con una o più persone ubicate in luoghi diversi  è una bella telefonata a viva voce oContinua a leggere “LE TELEFONATE”

IL FARO DI ULLAPOOL – 2° episodio

Glasgow. E’ passato ormai un mese da quando Susan Miller ha vissuto quella nottata magica svanita poi nel nulla insieme al faro di Ullapool. E’ rimasto solo un maglione di cachemire che porta sempre con sé nella borsa. Continua a pensare a Thomas. Non riesce a liberare la mente. Non vuole liberarsene. Anzi vorrebbe rivederloContinua a leggere “IL FARO DI ULLAPOOL – 2° episodio”

LA RIVE GAUCHE

Era un tipo di donna che non ti impressiona al primo incontro, non era bella, un naso importante certo non alla francese… ma aveva qualcosa di intrigante che non riuscivo a inquadrare. Una grande appassionata di cultura, di storia dell’arte, ma soprattutto di pittori…..aveva una passione infinita per gli impressionisti. La trovai per caso inContinua a leggere “LA RIVE GAUCHE”

I VALORI DI UN TEMPO

  Gianluca torna a casa trafelato dopo essere stato chiamato dal figlio Andrea. Ma cosa è successo? “Papà, il nonno si è barricato in camera e non vuole uscire. Dice che se proviamo a forzare la porta chiama la Polizia.” “Ma cosa gli avete fatto?” “Ma niente, gli ho chiesto se poteva firmare la fidejussioneContinua a leggere “I VALORI DI UN TEMPO”

A MI MANERA

Sono senza soldi. Parcheggio. Entro in un bancomat al coperto. Quelli tutti a vetro. Bell’ambiente, ovattato. La voce metallica “Buongiorno, si accerti che la porta sia chiusa” La luce verde sembra chiamarmi. La fessurina lampeggia come per dirmi vieni vieni, inserisci qui la tessera che ti dò dei bei soldini…sempre che tu ne abbia. MiContinua a leggere “A MI MANERA”

PICCOLE CARTELLE CRESCONO

Sei lì con le tue carte di contribuente a flirtare con lei, l’ Agenzia delle Entrate, poi rompi gli indugi e decidi di dichiararti…e le fai la dichiarazione. Tutti sanno che in quei momenti pieni di pathos, in piena tempesta ormonale può esserci una disattenzione, un particolare che sfugge; ma tu sei al settimo quadroContinua a leggere “PICCOLE CARTELLE CRESCONO”