POITIERS DEUX

Marcel è nel bistrot di Monique ad aspettare la sua sua baguette con brie e jambon. Il telefono vibra.  E’ arrivata una foto. Monique si è fatta une photo mentre gli prepara la baguette in cucina.  Marcel decide di eliminarla immédiatement dal telefono de travail per evitare guai visto che è un pò osée.

“Monique, non è la premiere fois che ti dico di non mandare le photo con le tue baguette sul mio telefono de travail” il commissario sorride e prosegue “ me le devi mandare su quello mio,” poi socchiude gli occhi per azzannare il suo pain quotidien con tutto quello che c’è dentro.

“Commissario mi piacerebbe che tu ti concentrassi più sur moi, sur moi, est-ce que tu comprends ce que je veux dire?. Non mi dici mai une mot doux. Da quanto tempo ci conosciamo? Non ho ancora capito si tu m’aimes ou si tu ne m’aimes pas. Insomma tu lo sai che ho un debole per te. Nous sommes des adultes, perchè non facciamo un passettino avanti? C’est bon?”

“Monique tu lo sai le travail che faccio. Un giorno sto qui e demain potrei essere trasferito, non so…. a Chenonceau o in un altra ville. Poi combattere contro il crimine è sempre risqué. Tu invece sei qui con il tuo bistrot  che va a meraviglia.“

Monique non demorde.

“Usciamo ce soir? Io posso far rimanere Annette al bistrot, se la cava da sola. Andiamo a fare une promenade al lago?”

“Va bene ti chiamo aprés. Ora ritorno al commissariato. Ho gente che mi aspetta, a  bientot!”

Nel frattempo Andrè, l’assistente di Marcel, ha terminato la sua fondue bourguignonne ma non riesce a finire il sudoku. Ha problemi con il trois. Appena vede arrivare il commissario mette tutto nel cassetto e gli va incontro.

Mon commissaire come era la baguette di Monique oggi ? Chi sono quei due che l’aspettano di là?”

“Sono agenti speciali della gendarmerie . Vengono da Paris. Vieni anche tu nel mio ufficio. E togliti quel pezzo di carne dai denti che ce n’est pas beau

“Jean, Celine, rieccomi a voi. Lui è Andrè il mio assistente, quello della fondue bourguignonne. Eravamo rimasti alla  lettera anonima. Cosa avete pensato di fare?”

“Marcel noi non vogliamo creare allarmismi altrimenti la gente potrebbe non venire a questo événement  e sarebbe un problema visto che the show must go on.

I nostri uomini in borghese si sistemeranno sui tetti delle maisons di Place Condom per controllare le operazioni dall’alto. Ora veniamo alla notre présence ici.

Nous avons besoin di due poliziotti del posto che stiano vicini ai danseurs nel corso del flashmob in modo da essere pronti ad un intervento per proteggere l’etoile Stille. Avremmo pensato a lei e il suo assistente. Conoscete le persone del posto, conoscerete i danseurs  e quindi in un flash-mob con tante persone potreste riconoscere volti non locali o da tenere d’occhio.“

“Va bene, va bene Io e Lacroix siamo a votre disposition.”

Une dernière chose….per non dare nell’occhio farete parte del corpo di ballo e parteciperete alle prove del flash mob per essere completamente integrati e sembrare danseurs anche voi. Abbiamo quelques jours di  tempo. Farete le prove con il coreografo e i ballerini a partire da demain matin. Vi dovete recare presso il teatro di Poitiers e vi sarà dato anche un  abbigliamento adeguato. Scusi un attimo devo rispondere al telefono. “Si? Un altra lettre? Cosa c’è scritto? Mandatemi una mail.”

Viene stampata la copia della lettera.
AEIOUY,  AEIOUY,  AEIOUY  DANS LE PETIT TRAIN TU MORIRAI.

“Che vorrà dire? Marcel prendete anche voi una copia delle lettre così da farci qualche riflessione. Allora ci vediamo demain al teatro per dare inizio alle operazioni. ”

Marcel si rivolge ad Andrée “Io esco con Monique ca soir, ci vediamo in teatro domani”

Andrée sembra non ascoltarlo, è con lo sguardo fisso sulla lettre anonima. Sta cercando di capire.

 

FINE DELLA SECONDA PUNTATA

2 pensieri su “POITIERS DEUX

  1. Annalisa ha detto:

    Se posso, visto che i tuoi racconti sono molto piacevoli e scorrevoli, ti manderei alcune piccole aggiustature, perlopiù accenti o concordanze. Se la cosa non ti va dimmelo e sospendo gli invii… (le correzioni mi vengono istintive, per un certo periodo è stato il mio lavoro).
    Ecco i testi da migliorare:

    Un po’
    Première fois
    Ti chiamo après
    Un mot doux
    à bientôt
    André
    étoile
    (Io esco con Monique) ce soir

    Con stima, sperando tu voglia scusarmi per l’interferenza,
    Nonna Annalisa.
     

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...