UN’ ORGIA SOLA TI VORREI

Lina e Dino, coppia sui cinquanta, sono in auto nel traffico. Lina è alla guida della loro auto. Dino sta sfogliando un settimanale. Proviamo a sentire il loro discorso…

“Certo che è incredibile…una indagine eseguita su un campione di 100mila coppie sposate dice che il trentacinque percento pratica amore di gruppo…”

“Si vede che non hanno da fare niente. Però io vorrei sapere come mai a me non capita mai di trovare una notizia del genere,  non lo so, tu hai una calamita per questo tipo di informazioni. Il mese scorso avevi trovato un indagine sui tradimenti, tre mesi fa un’altra sui mariti che cercano donne a pagamento, boh ma non capita mai che trovi uno studio sulle opere d’arte nei musei vaticani…mai”

“Ma capita di leggere un po’ qua e un po’ là  e ti cade l’occhio”

“E a te l’occhio cade solo su quelle cose, quando c’è cultura il tuo occhio resta fermo nell’orbita, non si sporge per paura di cadere…”

“Dai Lina, io ti leggo queste cose anche per condividere qualcosa di piccante, di divertente… leggere che trentacinque coppie su cento fa sesso di gruppo vuol dire che è il momento di capire come mai succede, come si arriva a fare il salto”

“Ovviamente hanno chiamato te per capire il fenomeno del sesso di gruppo…”

“Ma figurati se chiamano me che di sesso conosco più quello in solitario che in compagnia..”

“Ahh ecco qua ti volevo… ecco dove volevi andare a parare.. invece di leggere le statistiche perchè non mi dici che non facciamo sesso spesso, dimmelo direttamente no?”

“L’ultima volta che l’ho fatto mi hai detto che sono un maniaco e che penso solo a quello… ma non è che penso solo a quello,  è che vorrei trovare il modo di recuperare una complicità, una passione che prima di sposarci mi avevi fatto intuire ci fosse”

“Eh Dino, sai quante cose mi avevi fatto intuire tu che poi si sono volatilizzate,  comunque tornando a quello che dicevi, come vorresti ritrovare la complicità e la passione…?”

“Pensavo che introdurre un elemento di novità potrebbe riaccendere qualche piccolo focolaio”

“Aspetta, aspetta, declinami bene “introdurre un elemento di novità”…fammi capire cosa vuoi dire??”

“Vedi, un mio collega mi ha parlato di un gruppo di persone molto perbene, tutti professionisti, si incontrano per stare insieme, ci si scambia esperienze, ci si racconta, ci si conosce sempre più….in modo che poi sia facile capirsi e al limite mettersi nei panni dell’altro….capito?”

“Non ho capito niente. Spiegati bene…lo sai che mi innervosisco quando non vai al fatto e giri per aria con questi “ci si scambia esperienze”, “ci si racconta”….puoi essere più chiaro??”

“Beh, intanto sono tutti professionisti..”

“E questo lo abbiamo capito che sono professionisti, immagino tutti a partita iva, iscritti a qualche albo… quindi si vedono e allora? No, no, no…fammi pensare un attimo…fanno parte di quel trentacinque percento che pratica amore di gruppo…?”

“Si, stavo cercando di arrivarci. Il mio collega mi ha detto che il prossimo incontro ci sarà tra una settimana e si sono liberati due posti, l’avvocato Ginosa e la moglie sono in settimana bianca e il dott. Dare, il commercialista che organizza la serata, che conosci anche tu, mi ha fatto sapere se fossimo interessati. Pensavo che poteva essere una occasione per qualcosa di trasgressivo da fare insieme in una “comfort zone” con persone di un certo livello.”

“Quindi il fatto è che mi stai chiedendo di andare a fare un orgia! Usiamo le parole giuste no?”

“Io la chiamerei una serata disinibita, senza pregiudizi tra persone per bene per mettere un po’ di pepe nella nostra vita”

“E in questa “serata disinibita” sappiamo chi sono i professionisti e le professioniste con cui ci troveremo “nature”, con i quali scambieremo esperienze e, immagino, non solo??”

“Il dott. Dare ci tiene a che l’identità dei partecipanti non sia rivelata. Lui è il garante e solo lui e la moglie conoscono i membri di questo sodalizio informale dove nessuno ti giudica per i tuoi vestiti”

“Per forza! Sono tutti senza!”

“Ah il dott. Dare ci ha tenuto a dirmi che dobbiamo portarci  una mascherina per tutelare la nostra identità”

“Lino, tu parli come se io avessi accettato…ci devo pensare. Io l’ho fatto massimo in due..e certe volte in uno e mezzo… Non ci posso pensare….di giorno chiappe coperte e volto scoperto e di sera volto coperto e chiappe scoperte in questo rutilante baccanale..”

“Vedrai sarà come un gioco, mi hanno detto che di solito dura un’oretta. L’ultima volta il dott. Dare ha messo in palio un paio di bottiglie di vino per la coppia che trovava per prima il punto G. Lui era un medico che esercita intramoenia e lei la responsabile di un centro di accoglienza. Non erano però marito e moglie. Ci sono stati momenti di tensione tra lei e il marito, un medico che opera extramoenia, quando le è stato consegnato il premio dal dott. Dare.”

“Dino non lo so… anche io vorrei aggiungere un po’ di pepe alla nostra minestra ma pensavo si potesse farlo ad un tavolo da due e non ad una tavolata di quelle dove ti ritrovi a “parlare” tutta la sera con persone che non conosci e per giunta con la mascherina e la spada di Zorro. Continuiamo a parlarne dopo, siamo arrivati”

La serata scorre tranquilla. Una lavastoviglie da far partire, un tg da vedere, qualcosa da stendere sul balcone visto che non piove. Poi a letto per riprendere il discorso.

Lina s’infila sotto le coperte e spegne la luce. Dino capisce che c’è qualcosa che sta per succedere…

Lina gli si  avvicina all’orecchio e sussurra “Avvocato Ginosa ho deciso di impugnare il suo atto, intende presentare ricorso?”

“No dottoressa, a patto che i movimenti in dare e in avere siano in pareggio”

Dino si gira verso la telecamera e dice “Certe volte bisogna usare lo spettro di Sodoma e Gomorra ed un po’ di fantasia per ottenere un po’ di affetto” e si rituffa tra le braccia di Lina.

2 pensieri su “UN’ ORGIA SOLA TI VORREI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...